6 cibi da evitare per ottimizzare i livelli naturali di testosterone

Apr 2021

6 mins read

Stai cercando di aumentare i tuoi livelli di testosterone? In tal caso, ciò che mangi può avere una profonda influenza sui livelli complessivi rilasciati nel flusso sanguigno nel tempo. La maggior parte delle persone sa già che il testosterone è uno dei principali ormoni sessuali maschili (sebbene le donne producano comunque testosterone in piccole quantità). Tuttavia, è possibile che molti non siano a conoscenza dei numerosi ruoli che il testosterone svolge nel corpo. Non solo il testosterone è responsabile dello sviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie (peli del viso, peli del corpo e una voce più profonda), ma è anche responsabile del mantenimento della forma e di uno stato di salute generale. Soprattutto per gli uomini, il testosterone è l’ormone maggiormente caratterizzante, da un punto di vista dei caratteri maschili; il testosterone è responsabile dello sviluppo della forza e delle dimensioni muscolari, regolando i livelli di aggressività, mantenendo alti i livelli di libido ed una funzione sessuale ottimale. Gli uomini che hanno livelli cronicamente bassi di testosterone tendono a sperimentare in genere un calo del tessuto muscolare magro ed un aumento della massa grassa. Questo può quindi esporli ad un maggiore rischio di sviluppare una serie di condizioni, come malattie cardiovascolari, diabete e ictus.

Impara i principi della nutrizione!

Immergiti nel complesso mondo della scienza alimentare e scopri come funziona la nutrizione in tutti i suoi aspetti.

Anche le donne hanno bisogno di testosterone nei loro corpi. Nonostante le femmine disporranno solo di una frazione del testosterone che hanno i maschi, questo ormone svolgerà comunque un ruolo importante nel sesso femminile nel sostenere uno sviluppo muscolare adeguato; aiuterà poi ad aumentare i livelli di energia e a mantenere una composizione corporea sana, oltre che a conferire adeguati livelli di libido e forza ossea.

È normale che il testosterone diminuisca con l'avanzare dell'età; tuttavia, con uno stile di vita e scelte nutrizionali adeguate, è possibile ottimizzarne i livelli e fare in modo che questa diminuzione venga rallentata.

6 cibi da evitare per ottimizzare i livelli naturali di testosterone

1. Semi di lino

Cominciamo con quello che potresti considerare un alimento sano da consumare regolarmente. I semi di lino sono una fonte di acidi grassi omega 3 sani, ricchi di fibre e contengono anche alcune proteine. Sono quindi un alimento salutare. Tuttavia, se il tuo obiettivo è aumentare i livelli di testosterone (o prevenire un calo), il consumo di semi di lino potrebbe causare problemi. Il motivo per cui i semi di lino sono sulla lista dei cibi sconsigliati per aumentare il testosterone è perché sono ricchi di lignani, che tendono ad imitare gli estrogeni nel corpo. Poiché l'estrogeno è l'ormone sessuale opposto al testosterone, più sarà abbondante (in particolare se sei un uomo), meno evidente sarà la presenza del testosterone.

Per le donne il consumo di semi di lino nella dieta non rappresenta un rischio, mentre gli uomini dovrebbero essere consapevoli di questo aspetto. Considera piuttosto di integrare la tua dieta con dell’olio di pesce, per assicurarti di assumere tutti gli omega 3 essenziali di cui hai bisogno. Questi forniranno benefici simili ai semi di lino, senza impattare sui livelli di testosterone.

    2. Liquirizia o caramelle alla liquirizia

    La liquirizia potrebbe non sembrare il peggiore dolciume da concedersi, ma potresti ricrederti. Ciò che probabilmente sorprenderà la maggior parte delle persone è che la liquirizia può avere un impatto molto potente sui livelli naturali di testosterone. Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine ha rilevato che quando i soggetti del test hanno consumato il componente principale della liquirizia, l'acido glicirrizico, si è verificata una significativa diminuzione dei livelli di testosterone totale dopo soli sette grammi di consumo giornaliero per un periodo di quattro giorni. Considerando che può essere abbastanza facile mangiare un intero pacchetto di liquirizia o caramelle alla liquirizia in una sola volta, non ci vorrà molto, se sei un consumatore abituale di questo dolciume, per riscontrarne gli effetti.

    È importante tenere presente che gli estratti di radice di liquirizia possono essere utilizzati come agenti aromatizzanti in altri alimenti e in alcuni rinfrescanti per l'alito, quindi assicurati di leggere le etichette degli alimenti per tenerti informato.

    3. Bevande analcoliche

    Il prossimo sulla lista sono le bevande analcoliche. Il problema maggiore con queste è che sono ricche di calorie vuote e zucchero, fattori che possono favorire l'accumulo di grasso. Quando inizi ad accumulare grasso corporeo in eccesso, questo eserciterà effetti estrogenici, aumentando i livelli di estrogeni totali e riducendo il testosterone. Le bevande analcoliche sono una delle fonti più concentrate di consumo di zucchero in Nord America; quindi, se ne assumi una dose quotidianamente, ripensa a questa tua abitudine. A questo, dovrai anche aggiungere altre bevande ad alto contenuto di zucchero come bevande energetiche, bevande aromatizzate al caffè, succhi di frutta e tè aromatizzati artificialmente. Tutto ciò che contiene una quantità elevata di zucchero, specialmente sotto forma di fruttosio (o sciroppo di mais ad alto contenuto di glucosio-fruttosio), potrebbe esporti a questo problema.

    4. Hamburger da fast food

    Hai presente quell'hamburger che hai mangiato in fretta due sere fa mentre tornavi a casa? Potrebbe aver avuto un impatto sul tuo livello di testosterone! Il problema con il fast food è che non solo contribuirà ad aumentare il rischio di accumulo di grasso, che a sua volta può abbassare i livelli di testosterone, ma inoltre la carne utilizzata nei fast food sarà tipicamente carne di qualità inferiore, che è stata spesso esposta a tutti tipi di ormoni della crescita ed antibiotici. Probabilmente hai già sentito che il pollame ruspante biologico ed il manzo nutrito ad erba sono le opzioni da preferire per il consumo di carne, per via del fatto che gli animali allevati per questo tipo di carne vengono minimamente esposti alle sostanze chimiche nocive e agli ormoni normalmente impiegati negli allevamenti standard.

    Per questo motivo, anche se scegli un hamburger di pollo, nella convinzione che sia più sano, stai comunque assumendo tutti gli ormoni e le sostanze chimiche indesiderate.

    5. Alto contenuto di fibre

    Il prossimo è un altro che potrebbe sorprendervi. Fino ad ora, probabilmente pensavi che le fibre fossero un elemento salutare nella dieta. Aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo, a migliorare la sensazione di sazietà dopo i pasti e a bilanciare i livelli di glucosio nel sangue. Sono tutti dei grandi benefici. Qual è allora il problema? Troppe fibre possono alterare il metabolismo del testosterone negli uomini e ridurne i livelli, come è stato dimostrato in uno studio pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition. Questo studio ha preso in esame due gruppi di uomini, che seguivano una dieta a basso contenuto di grassi e ricca di fibre, oppure una dieta a più alto contenuto di grassi e a basso contenuto di fibre, ed ha riscontrato che il gruppo a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di fibre mostrava un marcato calo dei livelli di testosterone.

    Ora, non prendere questo come un invito a limitare il consumo di frutta fresca, verdura e cereali integrali e ad aumentare invece l’apporto di formaggio, patatine e alette di pollo ed adottare così una dieta ricca di grassi e povera di zuccheri. Hai bisogno delle fibre alimentari nel tuo regime dietetico e gli alimenti che le forniscono sono tra i più nutrienti e salutari che puoi assumere, quindi è importante consumarli. Non esagerare. Se sei un uomo che cerca di mantenere i livelli di testosterone più alti, considera di mangiare quantità moderate di frutta e verdura fresca ogni giorno e assicurati di abbinarle a fonti sane di grassi alimentari. Mantieni il grasso corporeo intorno al 30-35% del tuo apporto calorico giornaliero totale e non dovresti subire conseguenze negative associate ad un eccessivo consumo di fibre alimentari.

    6. Soia

    Infine, l'ultimo alimento di cui essere consapevoli è la soia e i suoi derivati. La soia è un fitoestrogeno, che è stato dimostrato, in numerosi studi, come quello pubblicato nella Society for Endocrinology, avere impatti negativi sui livelli di testosterone. Gli uomini che consumano regolarmente soia possono iniziare a notare alcuni effetti femminilizzanti di questo alimento e, se testati a livello clinico, mostreranno spesso cambiamenti nel loro profilo generale degli ormoni sessuali. Poiché ci sono molte altre fonti da cui assumere proteine ​​di alta qualità, non è necessario eccedere con il consumo di soia se sei un maschio.

    Quindi, dai un'occhiata più da vicino ad alcuni degli alimenti principali che potresti voler evitare se il tuo obiettivo è quello di aumentare i tuoi livelli di testosterone o di prevenirne un calo col passare del tempo. La tua dieta può svolgere un ruolo significativo nel rilascio di questo ormone, quindi assicurati di non trascurarlo.

    Vuoi ampliare le tue competenze nell’ambito della nutrizione? Inizia il nostro prestigioso Corso di Nutrizione oggi!

    Unisciti ad oltre 12 milioni di studenti!
    Iscriviti ora e ricevi 4 settimane gratis!

    Shaw Academy

    Shaw Academy has over 100 globally recognised courses across 10 faculties. Sign up now - the first four weeks are free.